Strumenti personali

Eventi

  • 5 per mille

    1 gennaio 2018



    Codice Fiscale FONDAZIONE DELLA RSI - ISTITUTO STORICO

    CF:91229450373

    Sul sito dell'agenzia delle entrate è disponibile l'elenco 2017 degli enti fruitori del 5 per mille.


  • Riunione Culturale

    25 novembre 2018

    Via Cicogna, 66, Terranuova Bracciolini, AR, Italia

    Carlo e Giorgio Viale
    La difesa di Genova 1943-45, seconda parte
  • Riunione Culturale

    24 febbraio 2019

    Via Cicogna, 66, Terranuova Bracciolini, AR, Italia

    Daniele Trabucco
    La RSI nel contesto internazionale
  • Assemblea dei Soci Aderenti

    14 aprile 2019

    Via Cicogna, 66, Terranuova Bracciolini, AR, Italia

    Alessandro Brignole
    Attentati Gappisti a Milano

Enzo Grossi

Da FondazioneRSI.

Enzo Grossi nasce in Brasile, a Sao Paulo, il 20 aprile 1908 e, terminata nel 1958 una decennale emigrazione in Argentina per disgusto dell'Italietta, muore l'11 agosto 1960 a Corato in Puglia per tumore senza la soddisfazione di veder riconosciuto almeno in parte, il 22 dicembre 1962 , il suo valore di Comandante di sommergibili, il Barbarigo tra i tanti, durante la Seconda Guerra Mondiale da parte dell'Ufficio Storico - Marina Militare del dopoguerra.

In contrasto con la Commissione del 1949 che aveva escluso nell'azione del 20 maggio 1942 qualsiasi attacco a navi da guerra nemiche, la seconda Commissione (meno influenzata dal nemico) afferma “che il Barbarigo ha sicuramente avvistato ed attaccato in superficie con decisione e risolutezza una formazione navale composta dall'incrociatore Milwaukee e dal cacciatorpediniere Moffet; che i due siluri lanciati dal Barbarigo non hanno colpito il Milwaukee per forte errore nei dati di lancio; che le unità americane non hanno rilevato né la presenza del Barbarigo né il lancio dei due siluri, che l'errore di identificazione della unità maggiore avvistata rientra in quelli che, specialmente di notte, si sono verificati in numerose occasioni: In particolare giova ricordare che, di notte, la sagoma del Milwaukee poteva essere scambiata anche con quella delle navi tipo Maryland e California”.L'autore di CENTO SOMMERGIBILI NON SONO TORNATI – CEN 1969 che riporta i risultati di questo secondo verdetto è il C. di C. Teucle Meneghini, durante la Guerra di Spagna Ufficiale in 2. del sommergibile Iride comandato da Junio Valerio Borghese, che del libro fa una presentazione il 10 giugno 1958 e una ottima prefazione nella 2. Edizione del settembre 1963.

Sull'argomento l'autore conclude ”ci sia consentito di sperare ancora in future rivelazioni che solo l'ammiragliato inglese potrebbe un giorno rendere note. Comunque, una cosa è certa, che dopo il lancio dei siluri si disimpegnò rimanendo in superficie il che basterebbe a collocarlo definitivamente fra i primi posti nell'eletta schiera degli eroici sommergibilisti italiani che nel Mediterraneo e negli Oceani hanno operato in ambienti e condizioni quanto mai difficili”.

Insignito di Medaglia d'Oro e con due Promozioni per Merito di Guerra, consegue anche il Brevetto di Pilota di aerei militari e comanda con il grado di Capitano di Vascello la Base Atlantica di Bordeaux, base che con gran parte degli effettivi (almeno 10mila tra Marinai, Sommergibilisti, Truppa da sbarco e Artiglieri di Marina) dopo l'8 settembre rimane a fianco del tedeschi, con la Bandiera Repubblicana, anche sulle isole della Bretagna e della Loira fino all'8 maggio1945.

La Kriegsmarine gli ha conferito la Croce di Ferro di 2. Classe, la Croce di Ferro di 1.Classe e la Ritterkreuz (Croce di Cavaliere), decorazioni che i Governi ciellenisti non hanno potuto togliere.

In RSI, all'inizio del 1945, qualora si fosse costituita una seconda Divisione Decima, assorbendo parte del 12 mila Lavoratori TODT e sbarcati dal Naviglio leggero, ne avrebbe assunto il comando.

Cancellato dai ruoli della Marina per collaborazionismo con perdita del grado, perché Ufficiale in Spe, ai sensi dell'articolo 1 del Decreto Legge Luogotenenziale n. 294 del 26 aprile 1945, nel 1948 lascia in modo definitivo l'Italia e insieme a Tullio Tamburini (primo Capo della Polizia in RSI, sostituito il 22 giugno 1944 da Eugenio Cerutti) apre una attività commerciale in Argentina.

L'art.1 di detto D.L.L. n.294 recita “Gli ufficiali delle Forze Armate che abbiano cooperato o che cooperino, dal 13 ottobre 1943, con le forze armate che combattono contro l'Italia, sono senz'altro cancellati dai ruoli con perdita del grado, indipendentemente dall'azione penale da esperirsi nei loro confronti in applicazione delle leggi penali militari o di altre leggi speciali. La cancellazione dai ruoli, di cui al comma precedente, da adottare con decreto Luogotenenziale è subordinata alla deliberazione del Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro competente, se si tratti di ufficiali generali od ammiragli e di ufficiali superiori, alla decisione del Ministro competente se si tratti di ufficiali inferiori. Roma, addì 26 aprile – Umberto di Savoia”.