Strumenti personali

Eventi

  • 5 per mille

    1 gennaio 2018



    Codice Fiscale FONDAZIONE DELLA RSI - ISTITUTO STORICO

    CF:91229450373

    Sul sito dell'agenzia delle entrate è disponibile l'elenco 2017 degli enti fruitori del 5 per mille.


  • Riunione Culturale

    25 novembre 2018

    Via Cicogna, 66, Terranuova Bracciolini, AR, Italia

    Carlo e Giorgio Viale
    La difesa di Genova 1943-45, seconda parte
  • Riunione Culturale

    24 febbraio 2019

    Via Cicogna, 66, Terranuova Bracciolini, AR, Italia

    Daniele Trabucco
    La RSI nel contesto internazionale
  • Assemblea dei Soci Aderenti

    14 aprile 2019

    Via Cicogna, 66, Terranuova Bracciolini, AR, Italia

    Alessandro Brignole
    Attentati Gappisti a Milano

Araldo di Crollalanza

Da FondazioneRSI.

Araldo di Crollalanza nasce a Bari, discendente di antica famiglia della Valtellina, e muore a Roma il 18 gennaio 1986. Il padre Goffredo, esperto di araldica, era stato Console della Repubblica Argentina a Bari. La madre Maria Giuseppa Noya apparteneva alla famiglia dei baroni di Bitetto. Fin dagli studi giovanili è appassionato di giornalismo.

Dal 15 giugno 1915 è Volontario in Fanteria e da Tenente partecipa alla conquista di Gorizia. A fine 1917 è ferito sul Monte Grappa. Nel 1919 fonda l'Associazione Combattenti di Bari ed offre a Gabriele d'Annunzio la candidatura a Bari per la XXV Legislatura.Sansepolcrista, partecipa alla Marcia su Roma.

Nel Fascismo vede l'ideale di uno Stato in cui la socialità convive con la produttività.

Durante il primo Governo Mussolini è eletto Deputato della XXVII Legislatura e lo sarà della XXVIII e della XXIX Legislatura. Dal 23 marzo 1939 al 2 agosto 1943 è Consigliere Nazionale della Camera dei Fasci e delle Corporazioni. Dal 1927 è Componente del Direttorio Nazionale dei giornalisti ed è Segretario Regionale per la Puglia e la Lucania. Nella MVSN raggiunge il grado di Console Generale.

Il 23 luglio 1930 soccorre i terremotati del Vulture. Per l'intero periodo dei lavori soccorsi mobilita tutti gli Uffici del Genio Civile della zona e attrezza una Direzione soccorsi alla Stazione Termini di Roma, dormendo nello scompartimento di un treno. Riesce a far costruire entro un anno 961 casette antisismiche che resisteranno al confinante terremoto del 1980. Migliora il Tavoliere della Puglia e trasforma l'Agro pontino, ampliando Littoria e fondando Aprilia e Pomezia.

Podestà di Bari dal 1926 per un biennio dal 1926 realizza importanti opere pubbliche: il porto,il lungomare e la Fiera del Levante. E' consigliere di Amministrazione dell'Ente Autonomo Acquedotto Pugliese che nel 1927 appalta il prolungamento del sifone della grande opera fino nel leccese, a Santa Maria di Leuca (inaugurazione il 10 settembre 1939).

Crea l'Azienda Autonoma delle Strade Statali, oggi ANAS, costruisce la linea ferroviaria "direttissima" Bologna-Firenze e il ponte sulla Laguna per il collegamento di Mestre con Venezia.

In RSI l'8 marzo 1944 XXII dal Governo è nominato Commissario per la gestione straordinaria della Camera dei Fasci e delle Corporazioni e del Senato, con il rango di Ministro e con sede a Venezia in Palazzo Volpi.

Nel dopoguerra è sottoposto ad epurazione, ma in ogni indagine anche patrimoniale sarà prosciolto. Nel 1953-58 è Senatore indipendente per il Collegio di Bari. Nel 1976 si iscrive al MSI, nelle cui liste verrà rieletto sette volte e sarà il Presidente del Gruppo a Palazzo Madama.